Delfino Curi e Lanciano non si fanno male: è 0-0 al "Training Center" - I AM CALCIO PESCARA

Delfino Curi e Lanciano non si fanno male: è 0-0 al "Training Center"

Foto: Fb Il Delfino Curi Pescara
Foto: Fb Il Delfino Curi Pescara
PescaraEccellenza Girone A

A volte anche un pareggio senza gol può regalare una partita vibrante e ricca di episodi. Il Delfino Curi Pescara e il Lanciano vivono proprio un pomeriggio di questo tipo. Si studiano, gestiscono le forze e nel finale si sfidano a viso aperto, sfiorando entrambe il colpo della vittoria. Una partita degna della sua decennale tradizione.

Bonati s'arrabbia al 36' Petrarulo scappa nello spazio e vola verso la posta, ma Mingola lo ferma toccando chiaramente con la mano. Calcio di punizione e solo cartellino giallo per l'arbitro, che non valuta l'azione come chiara occasione da gol, tra le proteste. Petrarulo avrebbe potuto presentarsi davanti al portiere avversario Elezaj, ma resta la valutazione del direttore di gara e quindi si prosegue. Anche il Lanciano ha i suoi buoni motivi per protestare: i rossoneri chiedono un penalty per un tocco di mano di Paolilli, ma non c'è sanzione e l'azione prosegue fino al destro secco di Bertino, che spacca la traversa ma non trova il gol.

La ripresa, al primo subito Hyseni dal limite: Calore si supera e si rifugia in corner. Subito dopo conclusione di Cozzi da posizione defilata, palla che non trova la porta. Al 38' grande occasione Curi: angolo di Massa, pallone al centro con Rosini che ci prova in girata, ribatte la difesa lancianese. Ancora l'ex Penne che di destro non trova l'angolo giusto.

Ufficio Stampa Il Delfino Curi Pescara

TABELLINO

IL DELFINO CURI PESCARA-LANCIANO CALCIO 0-0

IL DELFINO CURI PESCARA (4-3-3): Calore; Sabatini, Paolilli, Giannini, Cozzi; Gobbo (39' s.t. Di Stefano), Lupo, Marzucco; Massa, Petrarulo (29' s.t. Rosini), Di Giovacchino. A disposizione: Santoro, Demurtas, Starnieri, Palmisano, Falco, Tamborriello, Palmaricciotti. Allenatore: Guglielmo Bonati.

LANCIANO CALCIO (4-4-1-1): Elezaj; Labonia, Tommaselli (42' s.t. Mazzieri), Scipioni, Mingola; Bertino (1' s.t. Rei), Hyseni (23' s.t. Fasoli), Prorelli, Crudo (32' s.t. Bodo); Bellitta; Campagnol (29' s.t. Mariani). A disposizione: Ciocola, Cimino, Daleno, Barbone. 

Arbitro: Franchi di Teramo.

Note: ammoniti Labonia e Mingola, angoli 7-3, recupero 5' s.t.

Ignazio Silvestri